SALDI: Sconti da 10% a 70% continuano

 

Accessori per la danza, il pattinaggio,  la ginnastica e il pilates

 Via Delle Medaglie D'Oro 8 Varese  ( Piazza Repubblica a sinistra della caserma, la Via che porta alla stazione)

Orario: Dalle 9.00 alle 20.00   Lunedì  dalle 15.00 alle 20.00 

Tel. : 3475960317

info@dancepassion.eu    per ordini: shary.srl@dancepassion.eu

 

 

 Enciclopedia della danza: A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z  

homeChi siamodove siamoinfo pointservizieventiaudizionistage

Saut: "salto", è un movimento di elevazione del corpo sul posto o con spostamento: parte da una o da entrambe le gambe e termina allo stesso modo.

Saut de arabesque: è un grande salto en tournant che può essere singolo o doppio in posizione passè con il trasferimento in aria dal primo piede che fa posé all'altro che arriva a terra. Può essere
en dehors o en dedans.

Sauté: "saltato", indica l'azione del saltare: sono i passi eseguiti con l'elevazione del corpo in aria.

Sbarra: l'asse corrimano di legno, usata dalle ballerine/i per aiutarsi nel bilanciamento del corpo durante l'esecuzione degli esercizi.

Seconde (à la): un termine che si riferisce alla direzione della gamba quando si trova in seconda posizione, a terra o in aria, come nel battement o nelle grand pirouettes à la seconde.

Secondo port de bras: Secondo la scuola russa (metodo Vaganova), il secondo port de bras è così composto:
- posizione di partenza con le braccia in Posizione di preparazione, piedi in Quinta posizione
destra avanti e testa dritta;
- le braccia salgono in Prima posizione, la testa si inclina a sinistra e lo sguardo è alla mano
destra;
- il braccio sinistro sale in Terza posizione e il destro si apre alla Seconda posizione. La testa
si ruota verso destra e lo sguardo segue la mano destra;
- il sinistro scende in seconda posizione e il destro sale in terza. La testa ruota cambiando
lato e lo sguardo è ora a sinistra;
- il sinistro continua la discesa fino alla preparazione e risale in prima, dove si ricongiunge
al destro, in discesa dalla terza. Nel momento in cui il braccio sinistro scende verso la
preparazione la testa ruota nuovamente verso destra e si inclina in modo che lo sguardo recuperi
la mano destra, che segue poi fino alla prima posizione delle braccia;
- il port de bras può ripetersi continuando da questa posizione (seguendo cioè la definizione
dal momento in cui le braccia salivano dalla preparazione alla prima).

Sesta posizione: è una posizione dei piedi, che sono chiusi, paralleli e uniti fra loro. I due
talloni sono sulla stessa linea, così come le punte. E' una posizione priva di en dehors.

Sesto port de bras: Secondo la scuola russa (metodo Vaganova), il sesto port de bras -detto anche Grand port de bras- è così composto:
- posizione di partenza con il braccio sinistro in Terza posizione e il destro in Seconda posizione, gambe in Croisé destro con la sinistra in Dégagé Derrière. Testa ruotata verso destra;
- la gamba destra esegue un profondo Plié mentre la sinistra scivola rimanendo tesa En arrière.
La testa si allinea con la colonna vertebrale mentre le braccia conservano la posizione di partenza;
- il peso del corpo si sposta dalla gamba destra alla sinistra che, rimanendo tesa, recupera la perpendicolarità col suolo diventando la gamba portante. La gamba destra si ridistente in dégagé
Devant. Il braccio sinistro scende in prima mentre viene raggiunto dal destro, che chiude dalla
seconda posizione. La testa è dritta avanti;
- ora, così come avviene nel Quinto port de bras, il tronco esegue una circonduzione che termina
dietro passando dalla sinistra -in senso anti orario-, mentre il braccio destro va in terza e il sinistro apre alla seconda. La testa segue la circonduzione del tronco;
- il tronco recupera la verticalità riallineandosi all'asse del bacino e delle gambe mentre le braccia e la testa tornano alla posizione di partenza. La gamba destra richiude in Quinta posizione e la testa torna a ruotarsi verso destra.
Esistono diverse varianti al sesto port de bras; una di queste, abbastanza comune, è la seguente:
- è possibile che nel movimento degli arti inferiori, nel momento in cui il peso del corpo passa dalla gamba destra alla sinistra, quest'ultima passi dal pliè prima di risollevare il corpo distendendosi, eseguendo cioè un movimento pari al Temps lié en arrière. Nello stesso momento la colonna vertebrale, invece di sforzarsi a rimanere dritta, asseconda il movimento del temps lié arrotondandosi e srotolandosi fino alla posizione eretta, così come descritto in una variante del Terzo port de bras.
 

Simple: "semplice", si riferisce a un esercizio ordinario come un sissonne o un piqué en tournant.

Atzori Simona:

Nata a Milano nel 1974 si è avvicinata alla pittura all'età di 4 anni come autodidatta e all'età di sei inizia a seguire corsi di danza classica. In 1996 si iscrive alla facoltà di Visual Arts presso la "University of Western Ontario" in Canada dove si laurea con Honour nel 2001. Alla sua brillante carriera di pittrice si aggiungono numerosi successi nel campo della danza che le permettono di portare avanti le sue due grandi passioni: La pittura e La danza. Guardate il suo sito: www.simonarte.com  

Sissonne:  un tipo di salto che parte con lo slancio di tutti e due i piedi e termina su uno solo, ma ci sono molte varianti ed eccezioni (es. la s. fermé, la s. tombé, la s. fondu terminano con due piedi). Una grande distinzione esiste tra le s. piccole, "a scarsa elevazione", tra cui la s. fermé e la ouvert a 45°, e quelle grandi, "ad alta elevazione", tra cui  la s. renversée e la ouvert a 90°.

Sobresaut: il soubresaut consiste in un salto da due piedi, su due piedi. Spingersi da terra e saltare, spostandosi in avanti, con gli archi e le punte dei piedi ben stesi, senza aprire le gambe ed i piedi. Prima dell'inizio del salto, il corpo si inclina in avanti, e poi si piega energicamente indietro, cosicchè le gambe rimangono indietro. Bisogna fare attenzione che, nell'unione delle gambe, i polpacci non si urtino, altrimenti si avrà una forma di Cabriole (metodo Vaganova).

Solé: indica la suola del piede, un passo che ha l'accento verso il suolo. Si eseguono per esempio
giri alla seconda solé.

Solista: il ruolo che viene assegnato alla ballerina/i per spiccate capacità tecniche e attitudini artistiche particolari; può ballare da solo o in coppia.

Sous-sus: si parte dal demi-pliè con i piedi in V posizione e si fa un salto in avanti arrivando sulle mezzepunte sempre in V posizione. Ma se si applica il principio del Soubresaut al Sissonne ouvert si ottiene un Sissonne Soubresaut

Soutenu: "sostenuto", è un movimento di coordinazione delle gambe, che eseguono in contemporanea due movimenti diversi.

Sylvie Guillem: 

Sur place:  "sul posto".

 

Copyright ©2008-2015 , All rights riserved - Engineered by "Edizioni Shary"